Mr. Goxx, il criceto che investe… e guadagna!

Chiunque abbia mai messo il naso, anche solo la punta, nel mondo del trading, o abbia attivamente cercato strumenti e campi di applicazione al di fuori del classico schema “affido i miei soldi alla banca, loro sapranno come farli fruttare”, saprà che ci sono essenzialmente due strade per analizzare e conoscere i mercati e sfruttare il dinamismo dell’economia a vantaggio del proprio portafoglio

La prima è quella che molti novizi intraprendono, forse incuriositi dall’apparente semplicità operativa: si tratta dell’analisi tecnica, non tanto una scienza quanto piuttosto un’arte, un modus operandi basato su mezze certezze fondate sulla base statistica fornita dagli esempi del passato, un qualcosa di probabilistico che etichetta un determinato evento “più probabile” di un altro, senza eliminare la consistente possibilità di errore. Il discorso, in poche parole, è: “Se in passato dopo A è spesso accaduto B, è più o meno probabile che la cosa si ripeta”. Nonostante questa descrizione che suona tanto da caccia alle streghe, non si può comunque negare che l’analisi tecnica non possa dare i suoi frutti, e numerosi sarebbero gli esempi di gruzzoli consistentemente gonfiati grazie a lei. 

La seconda grande strada è quella dell’analisi fondamentale, qualcosa di molto più strutturato e che richiede probabilmente una conoscenza dell’economia decisamente più consolidata, consistendo principalmente nello studio del valore intrinseco (dipendente da una molteplicità di aspetti) di uno strumento finanziario – o di un’azione, o di una quota di una società, e così via – in modo da confrontarlo con il suo valore attuale e stabilire se quest’ultimo potrà – o dovrebbe – salire o scendere in futuro. Chiedete a Warren Buffett.

L’andamento un po’ più “ballerino” del previsto dell’economia negli ultimi tempi, ma ancor più la dilagante popolarità delle instabilissime criptovalute, in alcuni momenti hanno messo in discussione la validità delle tecniche utilizzate finora e viste pocanzi. Inoltre, se è vero, come sostengono molti guru del trading del giorno oggi, che bastano 6 investimenti profittevoli su 10 per fare la fortuna dell’imprenditore, chi ci dice che, in fin dei conti, tutto questo sbracciarsi e scervellarsi per far lievitare il denaro non si riconduca tutto sommato ad una questione di fortuna? Un gioco in cui una volta va bene, e l’altra va male, e bisogna sperare che vada sempre bene una volta in più? 

Ebbene, oggi non siamo qui per prendere una posizione in campi che non ci competono, ma per chi avvalora la tesi appena esposta dell’aleatorietà della fortuna dei trader, abbiamo una notizia quantomeno divertente: in Germania c’è un criceto che sta guadagnando denaro investendo a caso. O meglio, ordina operazioni finanziarie in base alle sue azioni, ma crediamo fermamente di poter escludere che lo faccia con la più minima cognizione di causa. E diciamocelo: non sta guadagnando poco. In termini relativi, il suo capitale ultimamente è cresciuto in percentuale in misura maggiore di quando non abbia fatto quello del nostro succitato Warren.

Il roditore è ormai conosciuto con il nome di Mr. Goxx, vive e lavora – fa ridere, lo sappiamo – in Germania ed è l’inconsapevole pupillo di due amici che un giorno si sono scherzosamente interrogati sulla difficoltà di fare soldi investendo, osservando la pratica di qualche disperato che buttava letteralmente soldi in qualche azione sperando nella fortuna, e chiedendosi un momento dopo se un criceto non avrebbe saputo fare meglio di tanti individui simili.

Da questo spunto è partita l’avventura di Mr. Goxx, con un capitale iniziale di 326 € al 12 giugno di quest’anno. Dopo un mese di trading e 95 ordini (così di chiamano, in gergo, le operazioni di acquisto o vendita di strumenti finanziari), il suo portafoglio registrava una perdita percentuale del 7.3%, per cadere intorno al -15% verso il 20 di luglio, trascinato in basso dalla picchiata del Bitcoin. Ma la musica è presto cambiata, e la tendenza si è invertita: a fine agosto, il capitale iniziale di Mr. Goxx era cresciuto di un vertiginoso 48%, sempre cavalcando le onde – molto alte – del Bitcoin. Successivamente, è arrivata la classica correzione, e a fine settembre il profitto si assestava intorno ad un +20%, superando comunque di gran lunga – nella performance globale da metà giugno in avanti – indici di rilevanza mondiale come il NASDAQ 100, lo S&P 500, il FTSE 100 e il Dow Jones.

Ma nella pratica, cosa fa effettivamente questo business-roditore? I due amici hanno realizzato un “ufficio” ad hoc, direttamente collegato alla gabbia dove passa gran parte del suo tempo. Innanzitutto, quando varca la soglia dell’ufficio, un chip lo rileva e un messaggio automatico “Mr. Goxx is in the office” segnala su Twitch l’inizio di una sessione di lavoro, trasmettendola in diretta: quindi, se sei interessato a vederlo all’opera, qui troverai il suo profilo. Una volta entrato, ha a disposizione una classica ruota da criceto (chiamata “Intention wheel”, ruota delle intenzioni), ma con un’importante modifica: la ruota ha la funzione di una specie di roulette, tramite cui Mr. Goxx può scegliere autonomamente – si fa per dire; sarebbe più corretto “incoscientemente” – uno strumento finanziario, tra una lista di oltre 30 criptovalute in cui investire denaro. Successivamente, può passare attraverso due tunnel distinti (“Decision tunnel”), dove un chip rileva il passaggio e effettua l’ordine “buy” (compra) o “sell” (vendi). Un giro di ruota e un passaggio nel tunnel e l’ordine è piazzato. 

Fortunatamente i proprietari sono molto attenti al comfort del profittevole roditore, e hanno dotato il suo ufficio anche di una scrivania in miniatura con tanto di pc e sgabello… tutto in legno, tutto a prova di denti!

FONTI

Daly, L. (2021). 3 lessons we can learn from the crypto trading hamster. The Ascent, fool.com. Pubblicato il 5 ottobre 2021, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://www.fool.com/the-ascent/cryptocurrency/articles/3-lessons-we-can-learn-from-the-crypto-trading-hamster/

Dupuy, M. (2021). A crypto-trading hamster is outperforming the S&P 500, Nasdaq, Bitcoin. The Register. Pubblicato il 28 settembre 2021, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://www.theregister.com/2021/09/28/hamster_crypto_trader/

Fox, M. (2021). A hamster has been trading cryptocurrencies in a cage rigged to automatically buy and sell tokens since June – and it’s currently outperforming the S&P 500. Markets Insider. Pubblicato il 26 settembre, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://markets.businessinsider.com/news/currencies/hamster-trading-cryptocurrencies-rigged-cage-goxx-bitcoin-price-ether-doge-2021-9

Frahn, E. (2021). Crypto-trading hamster form Germany makes higher profits than most human investors. Notebookcheck. Pubblicato il 30 settembre, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://www.notebookcheck.net/Crypto-trading-hamster-from-Germany-makes-higher-profits-than-most-human-investors.567745.0.html

Quiroz-Gutierrez, M. (2021). Mett the day.trading hamster that is outperforming Warren Buffett, Cathie Wod, and the S&P 500. Fortune. Pubblicato il 27 settembre 2021, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://fortune.com/2021/09/27/crypto-trading-hamster-beats-warren-buffett-cathie-wood-sp-500/

Molloy, D. (2021). Mr Goxx, the crypto-trading hamster beating human investors. BBC.com, in Tech. Pubblicato il 27 settembre, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://www.bbc.com/news/technology-58707641

Sharples, S. (2021). Twitch livestreams Mr Goxx: a hamster that trades crypto. news.com.au. Pubblicato il 29 settembre, consultato il 7 ottobre 2021, URL: https://www.news.com.au/finance/money/investing/twitch-livestreams-mr-goxx-a-hamster-that-trades-crypto/news-story/e2a0963acda25e8ef89d7b8e238281a7

Shivaram, D. (2021). A crypto-trading hamster performs better than Warren Buffett and the S&P 500. npr.org. Pubblicato il 25 settembre 2021, consultato il 7 ottobre 2021, URL https://www.npr.org/2021/09/25/1040683057/crypto-trading-hamster-goxx-warren-buffet-s-p-500?t=1633703577058

Credits: Photo by Ricky Khalarawala

Rispondi