Parlare in pubblico-L’esame di laurea

Tempo di lettura: 5 minuti

Guida alla scrittura è una nuova rubrica di DeltaScienceTutoring in collaborazione con ItalianaContemporanea.

Parlare in pubblicoL’esame di laurea è la rubrica Guida alla Scrittura di aprile 2023, dedicata ai laureandi che preparano l’esame di laurea.

La rubrica Guida alla scrittura è pubblicata ogni ultimo sabato del mese su DeltaScienceTutoring.com

Parlare in pubblico. Un esame di laurea richiede al laureando/a di esporre ragioni e caratteristiche del suo lavoro, davanti ad una (folta) Commissione d’esame e al pubblico di amici e famiglia che normalmente assiste alla seduta. Affrontare una platea così importante emotivamente, può essere difficile. Perciò avete bisogno di riflettere su cosa dire e su come dirlo.

Parlare in pubblico. L’esame di laurea

Una rubrica sulla scrittura si occupa dei discorsi scritti, ma anche dei discorsi detti, perché parlare in pubblico, per essere efficace, non è mai improvvisazione, tantomeno il discorso che si prepara per presentare la propria tesi di laurea.

L’esame di laurea non è un esame come gli altri, occorre che vi rendiate conto che qui gli esperti dell’argomento siete voi, non i professori, quindi questo rende la presentazione del tutto diversa rispetto agli esami che avete superato nel vostro corso di studi.

Ciò che leggerete in questa pagina non sarà una sequenza di consigli su come preparare la vostra presentazione, andate su youtube e sguazzerete in un mare magnum di idee. Qui vi proponiamo invece uno studio di caso.

Parlare in pubblico. Studio di caso

Abbiamo scelto una tesi di cui possediamo non solo il testo ma anche il discorso di presentazione privo di slide e di effetti speciali.

Se non userete le slide vi daremo un esempio di evidenziazione; viceversa vi daremo un esempio di slide. Entrambi i metodi servono a non perdere mai il filo del discorso. Cosa sia meglio per voi, è una vostra valutazione.

Il fondamento teorico delle nostre riflessioni si trova in due saggi. Il primo è Manuale di Scrittura di Domenico Fiormonte e Ferdinanda Cremascoli, Bollati Boringhieri. Il secondo, Parlare in pubblico non è difficile se sai come farlo, di Romana Garassini, Mondadori.

Voce e gesto vs effetti speciali

La presentazione della tesi è un testo autonomo rispetto alla tesi stessa. Per farvi un’idea della tesi e valutare i nostri commenti, avete l’indice e il discorso originale di presentazione, il nostro commento, la nostra riscrittura.

▶️ Titolo e indice
▶️ Presentazione originale
▶️ Critica
▶️ Riscrittura
▶️ Evidenziazione

Se deciderete di parlare davanti alla Commissione di laurea contando solo sulla vostra voce e il vostro gesto, senza usare un software di presentazione, il file ▶️ Evidenziazione vi aiuterà a scrivervi una scaletta ben arrangiata in modo che vi basti un’occhiata ogni tanto per ricordarvi tutto quello che vi serve.

Se viceversa deciderete di usare PowerPoint o un altro software di presentazione, ecco un esempio per mettervi in condizione di costruire presentazioni efficaci.

Questa presentazione dura solo due minuti circa. Ha lo scopo di darvi un’idea. Il discorso che sottende queste immagini è quello contenuto nella riscrittura, lungo 15 minuti circa.

Entrambi i metodi servono a non perdere mai il filo del discorso. Cosa sia meglio per voi, è una vostra personale valutazione.

Software e scrittura del discorso

Oltre a carta e penna avete a disposizione in realtà molti strumenti software che possono aiutarvi nella redazione del vostro discorso di presentazione della tesi.

L’intelligenza artificiale non vi servirà certamente per scrivere né la vostra tesi né la vostra presentazione. La tesi è un unicum, è il vostro testo. L’intelligenza artificiale potrebbe essere in grado se la guidaste passo passo e con una fatica e un dispendio di tempo tale che fate prima scrivere voi.

L’intelligenza artificiale però può offrire qualche aiuto nel definire l’incipit, la frase iniziale del vostro testo, o l’explicit, la frase di chiusura. Può aiutarvi nella scelta delle immagini.

Se decidete di utilizzare un software di presentazione (PowerPoint, ad esempio, che commercialmente è uno dei programmi più noti e più utilizzati), avrete sovrabbondanza di immagini e avrete bisogno di aiuto per scegliere. L’intelligenza artificiale vi può aiutare nella scelta.

È un servizio questo che è offerto da canva.com. Gli descrivete l’immagine che vorreste grossomodo vedere, lui ve ne propone alcune all’interno delle quali scegliere. Se non siete soddisfatti cambiate il prompt, cioè la descrizione di quello che volete e vi propone qualcos’altro. Canva mette a disposizione anche modelli di mappa mentale, molto facili da usare, di grande efficacia comunicativa.

Adesso tocca a voi! vi proponiamo due esercizi.

Una presentazione senza

Hai deciso che non utilizzerai il software di presentazione, perché per
illustrare la tua tesi non è indispensabile, perché sai che l’aula dove si svolgerà
l’esame di laurea non è ben attrezzata e spesso si perde molto tempo in incidenti
pratici di funzionamento del computer e del proiettore, perché sai che la
Commissione non ama questa modalità espositiva, perché… insomma le ragioni
possono essere le più diverse. È una tua valutazione e una tua scelta. Leggi di più

Una presentazione con

Hai deciso che aggiungerai delle slide al tuo discorso. Ti fanno sentire più
sicuro, perché in fondo è come avere sempre davanti agli occhi una scaletta
arricchita (ma non troppo!) del discorso. Leggi di più

Guida alla scrittura è una nuova rubrica di DeltaScienceTutoring in collaborazione con ItalianaContemporanea.

Potete leggere questo stesso articolo in uno stile Visual, fatto cioè di spiegazioni brevi supportate da fumetti e clip.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale

Articoli correlati

Ieri&Oggi. Il digitale favoloso. Parte seconda

Tempo di lettura: 10 minuti

Il digitale favoloso. Parte prima

Tempo di lettura: 13 minuti Il digitale favoloso. Videoscrittura, multimedialità, posta elettronica, reti, prima FidoNet, poi il web sono stati gli strumenti digitali che mi hanno consentito di fare della mia aula…

Uno scontrino illeggibile

Tempo di lettura: 12 minuti Uno scontrino illeggibile. Una nuova puntata della rubrica “Guida alla scrittura”. Oggi ci occupiamo della “leggibilità” che riguarda essenzialmente i testi caratterizzati da un obiettivo informativo e…

Dunkirk Oppenheimer Prestige

Preparare un esame

Tempo di lettura: 11 minuti Abbiamo già svolto alcune considerazioni sul Public Speaking alla terza puntata della Guida alla scrittura, nello scorso mese di aprile: l’esame di laurea richiede la preparazione di…

La traduzione è un ponte tra culture

Tempo di lettura: 10 minuti La traduzione è un ponte tra culture. Nella puntata di fine agosto (Il mondo della traduzione. Il significato delle parole) abbiamo fatto qualche considerazione sulle difficoltà che…

Traduzione Logo

Il mondo della traduzione. Il significato delle parole.

Tempo di lettura: 12 minuti E se lo scritto richiesto dall’Università fosse una traduzione? Finora abbiamo esaminato gli scritti accademici dell’abstract, del proposal, del public speaking. Aggiungiamo ora qualche riflessione su una…

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *